sabato 3 gennaio 2009

GUERRA E PACE / SIAMO TUTTI ABITANTI DI GAZA. BOMBE DI ISRAELE CONTRO TUTTI: PER PUNIRE HAMAS E' STRAGE DI CIVILI. UN GRIDO DI DOLORE DALLA PALESTINA

Lettera di Mustafa Barghouthi, parlamentare palestinese, leader del partito di sinistra Mubadara (L’Iniziativa) Ramallah, 27 dicembre 2008. Leggerò domani, sui vostri giornali, che a Gaza è finita la tregua. Non era un assedio dunque, ma una forma di pace, quel campo di concentramento falciato dalla fame e dalla sete. E da cosa dipende la differenza tra la pace e la guerra? Dalla ragioneria dei morti? I bambini consumati dalla malnutrizione, a quale conto si addebitano? Chi muore perché manca l’elettricità in sala operatoria muore di guerra o di pace? Si chiama pace quando mancano i missili - ma come si chiama, quando manca tutto il resto?