venerdì 18 maggio 2007

CALABRIA RICORDA / "IL SANGUE DEI GIUSTI": IL MUGNAIO CHE SI RIBELLO' ALLA NDRINA E LO STUDENTE INCAPPATO IN UNA FAIDA

Claudio Cerri, Danilo Chirico e Alessio Magro sono gli autori di Il sangue dei giusti. Ciccio Vinci e Rocco Gatto due comunisti uccisi dalla 'ndrangheta. Il volume è stato presentato domenica 13 maggio alla Fiera del Libro di Torino 2007. Racconta la vita di due giovani uomini, negli anni Settanta trucidati dalla mafia per aver osato essere liberi. Rocco Gatto era un mugnaio di Gioiosa Ionica. Militante del Pci, aveva sacrificato la sua vita per il lavoro e la famiglia, e non aveva mai piegato la testa. Anche quando avevano tentato di estorcergli denaro, anche quando era stato minacciato, anche quando aveva capito che la sua vita era irrimediabilmente in pericolo. Lo hanno ucciso il 12 marzo del 1977. Ciccio Vinci muore il 10 dicembre 1976 nelle campagne della piana di Gioia Tauro, ucciso per sbaglio nella sanguinaria lotta tra i clan della zona. Era un giovane comunista, impegnato nella lotta antimafia, in tempi in cui esserlo non era né facile, né scontato. Un ragazzo buono, raccontano, dai sani principi e dal forte impegno civile.

Nessun commento:

Posta un commento