venerdì 18 maggio 2007

CALABRIA RICORDA / LA STORIA DEL PARTIGIANO MARCO, DA ROCCAFORTE DEL GRECO ALLA SPAGNA ANTIFRANCHISTA, ALLA LIBERAZIONE DI LA SPEZIA

Che la Calabria abbia dato, al pari di molte altre regioni, un contributo significativo alla lotta di Liberazione dai nazisti e dai fascisti, è più o meno noto. Quello di cui si sa poco invece è del profilo dei calabresi che tra il 1943 ed il 1945 combatterono al Nord nelle formazioni partigiane. Si potrebbe pensare che fossero in pochi: si sbaglierebbe. Le numerose ricerche degli ultimi anni stanno aiutando a recuperare un buco nero nella conoscenza della nostra storia e portano alla luce nomi, volti e storie che meritano di lasciare traccia. "La spiga di grano e il sole", un documentario nato dalla collaborazione tra diverse esperienze di Reggio Calabria, racconta la vita di Marco Perpiglia, di Roccaforte del Greco, che combattè in Spagna e poi a La Spezia. Il film, basato sulle interviste e le testimonianze di prima mano, é stato presentato a La Spezia, Parma, Reggio Calabria, oltre che al Festival Nazionale dell'Unità, e la squadra di autori continua a lavorare sul tema. Dello stesso filone archivistico fa parte un più imediato lavoro sulla rinascita democratica dopo il fascismo nella Piana di Gioia Tauro. "Allora piangeranno mentre noi camminemeremo", di Lavorato e D'Agostino raccoglie le voci di molti ormai vecchi militanti della Cgil, del Pci, del Psi e della Dc, che ricostruiscono occupazioni di terre, conflitti con la polizia e veri e propri scontri, e restituiscono un'idea di quanto braccianti e contadini calabresi negli anni Cinquanta potessero essere poveri e privi di qualsiasi tutela sociale.

Nessun commento:

Posta un commento